Passa ai contenuti principali

Solo con un cane di Mark B. Mills

Saaalveeeee a tutti e benvenuti in questa nuovissima recensione fresca fresca di lettura. Sì, perché ho finito di leggere da due minuti questo libro e avevo troppa voglia di condividere le mie impressioni con voi!

Siete pronti? Cominciamo dalla scheda tecnica:

Autore
Mark B. Mills
Titolo
Solo con un cane
Pagine
192
Anno di pubblicazione
19 luglio 2016



Libro cartaceo 17,50 E
E-book 8,99 E
"Me ne sto andando molto molto lontano, è meglio così. Quello che voglio dire è che così è meglio per me, non per te, anche se sono convinta che saprai reagire perché sei forte, saggio e un po' insensibile. Doggo mi ha guardato con una sorta di disprezzo mentre preparavo i bagagli, come se sapesse quello che stavo facendo. Naturalmente non lo sapeva, è solo un cane, un cane piccolo e brutto. No, non è proprio brutto, ma sai cosa intendo: non è un campione di fascino, poverino. Sto commettendo l'errore più grande della mia vita? Forse no. Penso che fossimo arrivati a un punto in cui stavamo per prendere una decisione sbagliata per noi, sicuramente sbagliata per me, e forse anche per te. Non odiarmi, Daniel. Tra di noi è finita, almeno per il momento, che sospetto significhi per sempre, ma chi lo sa? Mai dire mai, giusto?"
Con queste parole Clara da un momento all'altro sparisce dalla vita di Dan dopo quattro anni di una relazione che sembrava andasse piuttosto bene. Almeno per lui. Dan è uno di quegli uomini che amano guidare piano, giocare a sudoku sull'iPhone e passare da un vecchio maglione di lana all'altro. E nel giro di un attimo si ritrova tra le rovine della sua vita: single e in compagnia solo di un mostriciattolo a quattro zampe, Doggo, il cane di Clara. Il piano è di liberarsene il più in fretta possibile per restare completamente solo e crogiolarsi nel suo dolore. E invece sarà proprio questo imprevisto peloso, con la sua allegria e il suo disordine canino, a ricostruire il cuore di Dan.

Nuovissimo romanzo della Mondadori, fresco di pubblicazione. Purtroppo non ho trovato recensioni prima dell’acquisto del libro. Nulla. Il vuoto totale. Per questo si può definire un appuntamento al buio la lettura di questo romanzo. La copertina m’ispirava particolarmente: quel musetto tanto triste mi invogliava alla lettura, unito alla brevità del romanzo (solo 190 pagine).

Il protagonista è il giovane Daniel, trentenne mollato dalla fidanzata Clara per motivi apparentemente futili (poi scoprirà la reale motivazione). La fidanzata, o meglio la ex fidanzata, gli lascia, in compenso, un piccolo regalo: Doggo, un cagnolino piccolo e “bruttino”, Dalla descrizione pare un Chihuahua, ma la razza non verrà mai specificata. Daniel, che soffre per amore, pensa che non sia una buona idea tenere il cane, perché lo collegherebbe irrimediabilmente alla sua ex. Ma un giro nel canile della zona gli farà cambiare idea e per qualche strano motivo deciderà di tenerlo con sé. Ovviamente, com’è logico pensare, Dan si affezionerà al cane e il cane migliorerà tutti gli aspetti della sua vita, diventerà una costante indispensabile nelle sue giornate e migliorerà il suo lavoro. Insieme ne combineranno tante e scopriranno l’importanza della compagnia e dell’amore reciproco. Lieto fine assicurato per questa nuova uscita per l’estate 2016.

Tutte le premesse erano veramente positive, ma il libro non si è rivelato particolarmente brillante. Lo definirei un libro “senza infamia e senza lode”, né noioso ma nemmeno attraente al punto da rimanere incollato alle pagine. Non mi ha annoiato, non ho sbadigliato durante la lettura, ma purtroppo non mi ha neppure tenuta lì ore ed ore a leggere, anzi! Poi il finale: assolutamente incompleto. La storia si conclude sul più bello, proprio nel momento in cui stavo cominciando ad incollarmi alle pagine. Che sia il primo di una saga?! Ho cercato su internet ma non ci sono molte notizie a riguardo. Voi ne sapete qualcosa?
Voto finale 
 Voto neutro proprio perché il libro in generale non ha avuto né pregi, né difetti rilevanti. Ero all’oscuro della trama e del romanzo in generale. Non mi aspettavo nulla in particolare e quindi non sono rimasta né delusa, né felice. Consiglio questo libro? Beh, se non avete di meglio da leggere…

Aspetto i vostri commentini!!!

Un abbraccio da  Rosmari


Commenti

Post popolari in questo blog

La straniera di Diana Gabaldon #1

*** NO SPOILER ***
Ho appena finito di leggerlo e non vedevo l'ora di condividere con voi questa mia esperienza. Sì perchè penso che io possa parlare di una vera e propria esperienza. Una lettura impegnativa, non per il contenuto ma piuttosto per la mole. La Gabaldon mi ha accompagnato per quasi un mese ed il distacco è stato duro. Sì perchè mi ero affezionata ai personaggi e alle proprie storie, mi ero ambientata nelle Highlands, mi sentivo parte del loro gruppo.
La Straniera della Gabaldon racconta le vicissitudini di due personaggi: Claire e Jamie. Clarie è una donna "contemporanea" che, attraverso un passaggio di pietre segreto e uno strano incantesimo a cui assiste, si ritrova catapultata in un'altra epoca, ovvero nel 1740 circa. Inizialmente sembra non accorgersene o non darci peso, ma poi capisce la "gravità" di ciò che le accaduta e cerca di ritornare al cerchio di pietre, laddove si era ritrovata dopo l'incantesimo. Nel frattempo diventa la cro…

Incantesimo (#1 The Prodigium Trilogy) di Rachel Hawkins

Salveeee a tuttiiiii e benvenuti in questo nuovissimooo appuntamento libresco!!

Anche oggi mi occuperò del primo libro di una saga che sta spopolando soprattutto tra i giovanissimi. Di cosa sto parlando? The Prodigium Trilogy di Rachel Hawkins e, nello specifico, del primo volume della saga, Incantesimo.

Autore Rachel Hawkins Titolo Incantesimo (#1 The Prodigium Trilogy) Anno pubblicazione 2015 Pagine 254


"Benvenuti nella scuola dove è normale essere speciali Sophie Mercer è una ragazza di sedici anni molto particolare. Da tre anni, infatti, ha scoperto di essere una strega: un potere che ha ereditato dal padre e dalla nonna, ma che non sa ancora gestire. Dopo che il suo primo incantesimo durante il ballo scolastico ha causato dei danni e portato grande scompiglio, la madre ha deciso di spedirla alla Hecate Hall, una scuola per ragazzi “speciali”, i Prodigium, dove eccentrici insegnanti faranno in modo che gli adolescenti imparino a usare i poteri con discrezione e soprattutto lontano…

Un sogno tra i fiocchi di neve di Corina Bomann

Anna odia il Natale e con esso l'atmosfera di magia e serenità che si respira solitamente in quel periodo. Infatti, ogni anno decide di evadere dall'eccessiva aria melensa e dal frastuono derivato dalle corse al regalo perfetto o dell'ultimo minuto per raggiungere una qualsiasi località estiva in cui non ci sia aria natalizia. 

Ma quest'anno Anna ha cambiato programma: in seguito a una mail inviatale dal suo fratellino Jonathan e alle insistenze della dolce signora Hallmann, Anna decide di tornare a casa per  trascorrere le feste di Natale con la sua famiglia, e in particolare con Jonathan. Così, prende il treno direzione Berlino ma, sfortunatamente, si addormenta nel treno e si ritrova al capolinea, a Binz. Da qui partono una serie di "sfortune" e piccoli incidenti di percorso che potremmo riassumere con Mai Una Gioia! Incontra vari "angeli" che accorrono in suo aiuto ma tutto sembra un complotto atto a non far tornare Anna a casa! Ovviamente il fin…