Passa ai contenuti principali

Post

Estate, Mare e… Challenge!

Salve a tutti e bentornati sul mio blog!Ormai l’estate ha pervaso tutto il nostro essere. Si suda  anche stando fermi in un solo posto a fissare il vuoto. Come possiamo affrontare la stagione torrida e sopravvivere fino a Settembre? Semplice! Tuffandoci a capofitto nel grande mare delle Challenges libresche! Oggi ve ne propongo una diversa dal solito, e molto “libera” e gestibile da tutti, pensata per chi non ama molto mettersi alla prova leggendo e anche per chi magari non dedica molto tempo al giorno alla lettura. Di cosa sto parlando? Della DIY Summer Reading Challenge: una Challenge fai da te che potrete “creare” e “gestire” da soli seguendo le indicazioni dei creatori. Avete due possibilità per scoprire di cosa si tratta: o cliccate qui (o qui) per vedere i video nei quali viene descritto il tutto, oppure proseguite nella lettura e tenterò di snocciolarvi punto per punto tutto lo scibile riguardo questa fantastica Challenge!

La Challenge consta di ben 20 punti. Ma non spaventatev…
Post recenti

Un nuovo inizio...

c i riprovo. Per l’ennesima volta. Ho milioni di progetti cominciati, condivisi e rimasti a metà. Incompiuti e lasciati lì senza una ragione o una motivazione ben precisa. Ho cambiato la veste di questo blog, ho cambiato i colori per renderlo più vicino a me, più MIO. Non sono mai stata brava con le parole, e in questo caso non mi arrogo il diritto di essere una blogger o una scrittrice perfetta. Farò tanti piccoli errori (o orrori!), ci saranno tantissime imperfezioni di cui io non mi renderò affatto conto, ma tutto ciò che scriverò sarà assolutamente VERO. Parlerò di me, della mia vita, dei miei stati d’animo, dei miei successi, delle mie delusioni. In una parola: scriverò quando ho voglia e ciò che voglio. Non ci saranno censure (forse alcune piccole si ). Scriverò di libri che ho letto e che mi hanno cambiato la vita, scriverò di libri brutti che non vedo l’ora di lasciare andare, scriverò di eventi che ho condiviso con qualcuno, scriverò di episodi che mi hanno lasciato rifletter…

Quanti e quali dei 100 libri della BBC ho letto?

Salve a tutti! Oggi ritorno con un post/giochino che sta spopolando su tutti i social e che io volevo proporvi qui, sul mio blog.  Accanto a ogni libro dovete mettere una ✔ se l'avete letto tutto, una ✖🆇 se l'avete cominciato ma non finito e nulla se non l'avete mai letto, così da vedere se superate la media stimata dalla BBC (6/100). Letti: 15
Non terminati: 15
(In lista/da riprendere: 25 ) 1. Orgoglio e Pregiudizio – Jane Austen ✖
2. Il Signore degli Anelli – JRR Tolkien ✖
3. Il Profeta – Kahlil 
4. Harry Potter – JK Rowling 
5. Se questo è un uomo – Primo Levi 
6. La Bibbia   🆇
7. Cime Tempestose– Emily Bronte ✔
8. 1984 – George Orwell 🆇
9. I Promessi Sposi – Alessandro Manzoni 🆇✖
10. La Divina Commedia – Dante Alighieri  🆇
11. Piccole Donne – Louisa M. Alcott ✔
12. Lessico Familiare – Natalia Ginzburg 
13. Comma 22 – Joseph Heller
14. L’opera completa di Shakespeare 🆇✖
15. Il Giardino dei Finzi Contini – Giorgio Bassani ✔
16. Lo Hobbit – JRR Tolkien 
17. Il Nome della Rosa – Umbert…

Sonderkommando di Salmen Gradowski

Questo, è proprio il caso di dirlo, è una delle volte in cui un libro mi ha fatto male con le parole racchiuse al suo interno. Mi è capitato poche volte che un libro mi “entrasse dentro” così tanto con la potenza delle sue parole. E questa è una di esse. Sonderkommando è una descrizione veritiera e reale delle giornate nel campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau. Il protagonista, ovvero lo scrittore stesso, è un Sonderkommando: un ebreo assoldato in questo “reparto speciale” (traduzione di Sonderkommando) che ha un crudele compito, quello di accompagnare i suoi amici e compaesani nei crematori e nelle camere a gas. Nonostante il compito veramente crudele, i Sonderkommando furono processati durante il Processo di Norimberga per essere collaboratori della forza nazista. Nella realtà non fu così. Nei capitoli precedenti al diario vero e proprio di Salmen, infatti, c’è una descrizione dettagliata di cosa siano stati i Sonderkommando, come venissero scelti, quale sia stato il loro des…

D’eau et de feu di Françoise Bourdin

Protagonista di questo romanzo rosa è la  famiglia Gillespie, una famiglia allargata  nata dal secondo matrimonio di Amélie e  Angus. Amélie è la classica femme fatale che attira uomini grazie al suo charme e Angus rappresenta, al contrario,  il prototipo dell’uomo ricco e perdutamente innamorato della donna seducente. Angus è insaziabile, non riesce a stare lontano dalla sua nuova moglie. Mary, la prima moglie di Angus, è morta in un’incidente diversi anni prima. Ma non poteva minimamente competere con la bellezza di Amélie che con le sue movenze molto seducenti riesce sempre a far cadere Angus ai suoi piedi. Diversa è la reazione dei rispettivi figli: Amélie “trascina” i suoi quattro figli dallo sfarzo e dal caos di Parigi in una grande fattoria della campagna scozzese, un posto tranquilllo e silenzioso, l’opposto di Parigi. Scott, l’unico figlio ed erede di Angus, non è contento di avere questi nuovi intrusi tra i piedi. Ne sono prova i continui litigi con Amélie, per questioni spes…

Il quadro mai dipinto di Massimo Bisotti

Patrick è un insegnante e un pittore con l'ossessione per la perfezione. In una mattina di giugno entra per l'ultima lezione nella sua aula dell'Accademia di Belle Arti. È pronto a lasciare Roma per ripartire da zero a Venezia, città fatta d'acqua e d'incanto. Si congeda dai suoi allievi, lasciando loro un messaggio d'addio che è anche un testamento spirituale: «Credete sempre nelle emozioni, credete nell'amore, senza avere paura di sbagliare perché a volte sono proprio gli errori a portarci alla felicità». Torna a casa e prima di partire decide di andare una volta ancora in soffitta per dare un ultimo sguardo al quadro che ritrae la donna che ha molto amato, la donna il cui ricordo porta sempre con sé. Ma, quando scopre la tela, la vede vuota: la donna sembra avere abbandonato il quadro. Sgomento, Patrick copre nuovamente il dipinto. In fretta e furia abbandona la soffitta e Roma, e corre all'aeroporto. Durante il volo, però, batte la testa e all'a…

Al di qua del paradiso di Francis S. Fitzgerald

Romanzo d'esordio di Fitzgerald, fu pubblicato nel 1920. L'edizione oggi in commercio (che comprende il singolo romanzo) è del 1996, edito Newton Compton, e presenta la copertina che vi lascio di fianco. Esiste anche il Mammut delle opere di Fitzgerald che comprende, tra gli altri, anche questo romanzo.  La storia racconta le vicende di Amory Blaine, un giovane ricco e molto snob, con una personalità decisamente eccentrica. Il suo egocentrismo dipende però dall'educazione ricevuta dai suoi genitori, ed in particolare, da sua madre Beatrice, una donna che non accetta quasi il suo ruolo di madre poiché non accetta neppure di essere chiamata mamma. Preferisce farsi chiamare Beatrice anche da suo figlio. La madre sogna per il figlio una vita gloriosa e piena di successi, pretende che il figlio frequenti i migliori ragazzi della città e le migliori scuole. Verrà aiutato da Monsieur Darcy nelle scelte importanti della sua vita. Ma all'università, i castelli di sabbia fatti di…